Un Re Franco: un’allegoria tra sacro e profano
by on aprile 8, 2018 in News

WhatsApp Image 2018-04-05 at 10.02.34 (da ufficio stampa www.filarmonicacampana.it)

Dopo la sosta di marzo ritornano i nostri appuntamenti concertistici nel Teatro S. Alfonso di Pagani. Sabato 14 Aprile alle ore 21 va in scena lo spettacolo teatrale “Un Re Franco”, azione scenica per attori e orchestra, con i testi di Alfonso Tramontano Guerritore ed Elvira Buonocore e le musiche originali di Giulio Marazia.

In occasione del decennale della morte di Franco Tiano, scomparso il 2 Aprile 2008, Pagani celebra il suo più grande cantore della Madonna delle Galline con nuova commissione artistica che rientra nelle attività realizzate dall’associazione culturale Ambress Ampress per la XI Edizione Istantanee dalla Festa. Un’opera di teatro contemporaneo, ispirata alla festa e alla sue atmosfere, basata sul superamento della rappresentazione della realtà e con una netta separazione tra ciò che è quotidiano e la realtà teatrale, fatta di suggestione, affabulazione e gioco immaginifico che si instaura tra attore e pubblico. Un’azione scenica dove la parola si trasforma in azione fisica con l’interpretazione dell’emozione da parte dell’ attore. Una drammaturgia che vede nella nostra contemporaneità la scrittura su carta e su scena, una particolare forma di scrittura in cui la parola perde la sua centralità scrivendo direttamente per la scena, creando un’esperienza diretta. Dalla terra emerge la fede, l’abuso e la danza, iniziative di un popolo che nell’ottava primaverile della Pasqua vive un risveglio prepotente e caotico. Le voci si ispirano alla natura con il solo obiettivo di sovrastarla, piegandola ad un disegno più umano e stridente, quasi stonato. Le parole producono un tessuto di immagini ricche di implicazioni, dove affiorano e si delineano dimensioni emotive che la musica sa sottolineare e fare emergere, un lavoro dove il teatro musicale riscopre l’allegoria. Tutti i passaggi, dettagli scenici hanno un loro senso allegorico o tanto esplicito da essere plateale o suggerito come un enigma: di cui è quasi impossibile venire a capo. Un storia di femminielli, prostitute, bestie, paramenti sacri, devozione, una storia tra sacro e profano, una sequenza di stilemi allegorici numerosa e intriseca di archetipi immaginativi

Protagonisti l’Orchestra Filarmonica Campana, la compagnia Teatro Grimaldello, regia di Antonio Grimaldi, dirige Giulio Marazia. Il costo dello spettacolo è di 15 euro, la vendita è online sulla piattaforma postoriservato.it. Per maggiori informazioni o prenotazioni: comunicazione@ambressampress.com

© 2015 - Giulio Marazia - All Rights Reserved

Powered by themekiller.com