La notte della lirica
by on luglio 24, 2016 in News

13731794_847488452018416_212649337795000030_oda ufficio stampa OFC (www.filarmonicacampana.it)

L’eredità lasciata con le loro opere dalle grandi personalità musicali del passato permette di tracciare un sentiero composto solo da “capolavori”. Quei capolavori che, nell’arco di pochi secoli, hanno costruito la nostra Cultura Musicale: la più internazionale, la più vitale, la più brillante al mondo. L’Opera in particolare, essendo fatta di musica, voce e azione scenica ha acceso gli animi, emozionato e appassionato più di ogni altra. Il Concerto OPERA NIGHT che apre il tour estivo dell’Orchestra Filarmonica Campana si terrà a Pagani nella sontuosa e centralissima Piazza S. Alfonso lunedì 1 Agosto alle ore 21.30 in occasione dei solenni festeggiamenti del Santo Patrono ed è offerto dal Comune di Pagani. Una grande serata di gala che ripercorrerà proprio questo spettacolare sentiero, da Rossini a Mascagni, dal belcanto italiano, con Bellini, Rossini e Donizetti, per arrivare a Verdi e Puccini. Ad accompagnarci in questo viaggio musicale insieme alla Filarmonica Campana il giovane soprano Luana Lombardi, il mezzosoprano Beatrice Amato e il tenore Zi Zhao Guo. Sul podio il direttore musicale il maestro Giulio Marazia. Un concerto che vuole racchiudere tutta la tradizione operistica italiana, una notte dedicata alle storie e alle sonorità della lirica che sono care a tutti gli italiani. “Una voce poco fa” dal “Barbiere di Siviglia”, “Una Furtiva Lagrima” da “L’elisir d’amore”, la famosa Habanera dalla “Carmen”, alcune arie dalla “Traviata” e dal “Rigoletto”, “La Boheme”, “Nessun dorma” dalla “Turandot” di Giacomo Puccini. Numerosi anche i momenti solo orchestrali che vedranno l’esecuzione di alcune celebri Sinfonie ed Intermezzi tratti da “Norma”, “Nabucco”, “Cavalleria Rusticana”. Un percorso che offre al pubblico anche una chiave interpretativa storico-musicale delle opere che verranno via via eseguite. Se l’Ottocento è stato il secolo di maggior espansione dall’Italia al resto del mondo della musica da teatro, il primo Novecento ha visto concludersi in modo originale, ma non meno affascinante, la stessa storia dell’opera lirica che, nella sua dimensione tradizionale ha visto felicemente concludersi la propria parabola creativa. Questo appuntamento consentirà di ascoltare dal vivo questo lungo travaglio artistico in un impegno culturale attraverso le voci di giovani interpreti del canto.

© 2015 - Giulio Marazia - All Rights Reserved

Powered by themekiller.com